Frigorifero: da incasso o freestanding?

Pavimento per la cucina e gli altri ambienti: tonalità scure o chiare?
29 Marzo 2021
Cucina: meglio le ante o i cestoni?
19 Maggio 2021

Durante la progettazione di una cucina o nella rimodernizzazione di essa, si è spesso posti davanti alla scelta del frigorifero, che è l’elettrodomestico più utilizzato in assoluto in quanto rimane in funzione h24.
Data l’importanza che ricopre in casa, e per adattarsi alle esigenze più disparate è disponibile in diverse varianti (monoporta, combinato, doppia porta, frech door…).

Tuttavia il primo criterio da valutare è il tipo di installazione, e quindi sorge spontanea la domanda: “Frigorifero da incasso o a libera installazione?” 

Il frigorifero nasce come elettrodomestico a libera installazione ma è stato via via soppiantato, a partire dagli anni Settanta, con la nascita delle cucine componibili, dai modelli a incasso.

Negli ultimi anni si assiste però sempre più di frequente a un ritorno verso il frigo a libera installazione.
La scelta è argomentata dal fatto che il frigo free standing è più grande e capiente e dal timore che quello a incasso si rompa più facilmente e duri di meno. In realtà sia l’una che l’altra tipologia presenta i suoi vantaggi e i suoi svantaggi.

La preferenza verso uno o l’altro modello è dettata da diversi fattori che illustreremo in questo articolo per rendere la vostra scelta più semplice ed efficace.                                                                                                                   

Frigorifero da incasso
Un frigorifero da incasso, così come suggerisce il nome, è progettato per essere inserito in un mobile della cucina; l’installazione può avvenire in due modi.
Il sistema più comune consiste nel fissare la porta del mobile a quella del frigorifero, in modo da sfruttare le cerniere dell’elettrodomestico. In alternativa si può fissare l’anta del mobile allo sportello del frigorifero per mezzo di una rotaia, così da consentire l’apertura e la chiusura scorrevoli di entrambe le porte. Entrambe le soluzioni permettono un’integrazione della macchina a scomparsa e questo può rappresentare un vantaggio estetico soprattutto se la cucina è aperta sul living  e si vogliono “nascondere” le funzioni più propriamente operative. La cucina risulterà in questo modo più elegante e lineare. Gli apparecchi a incasso sono specificamente progettati per questo tipo di installazione e hanno una durata di vita del tutto analoga a quelli free standing. 

Dal punto di vista dei consumi energetici non esistono grandi differenze: per entrambe le tipologie i produttori si sono allineati alle direttive europee, rendendo disponibili tutti i modelli in classe A+, A++ e A+++.

Oggi si trovano sul mercato interessanti proposte di frigoriferi ad incasso detti XL o Space Plus, a cui le case produttrici hanno aumentato la capienza e il litraggio allungando in altezza il volume dei frigoriferi e ottimizzando gli ingombri. Questa può essere una buona soluzione se cercate un frigorifero ad incasso più capiente.

Frigorifero  freestanding
La decisione di prendere un frigo freestanding, in molti casi, è determinata dalla voglia di spezzare la staticità del blocco della cucina o di avere tanto spazio a disposizione per la conservazione dei cibi. La larghezza varia tra i 60 cm ai 90 cm. L’altezza dai 150 ai 190 cm.
Se avete bisogno di un frigorifero molto capiente, sicuramente quello freestanding sarà il più adatto al vostro caso. Valutate però attentamente se davvero avete bisogno di un frigo molto grande. In una cucina di piccole dimensioni, la scelta di un frigorifero di questo tipo comporterà infatti la rinuncia a una certa fruibilità degli spazi e a una parte di piani d’appoggio.

Per quanto riguarda l’aspetto estetico, la scelta cade spesso su questo tipo di frigo perché la produzione offre modelli esteticamente molto accattivanti, in acciaio o addirittura colorati. Ma anche in questo caso, tutto dipende dalla grandezza dell’ambiente e dallo stile con cui esso è arredato. In una cucina in perfetto stile minimal, dove la continuità e la pulizia delle linee è un elemento essenziale, un frigo a libera installazione potrebbe diventare un elemento di disturbo e interrompere la continuità ricercata.

Adesso che avete le informazioni necessarie per scegliere il vostro frigorifero non vi resta che affidarvi agli esperi di Arredo 3, che vi guideranno nella scelta della cucina più adatta a voi con frigo da incasso o freestanding , per rendere la vostra esperienza in cucina più agevole e pratica senza però rinunciare all’estetica e al design.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *