Pavimento per la cucina e gli altri ambienti: tonalità scure o chiare?

Tavolo da cucina: quale e come scegliere?
29 Marzo 2021
Frigorifero: da incasso o freestanding?
27 Aprile 2021

A volte può sembrare che la scelta del colore del pavimento non sia rilevante quanto quella dei mobili, del colore delle pareti e dei materiali che si utilizzeranno all’interno di un’abitazione, ma non c’è nulla di più sbagliato! Infatti, la nuance che sceglierete per i vostri pavimenti condizionerà in maniera fondamentale tutto l’ambiente, positivamente o negativamente. 

Dunque, come scegliere al meglio?

Innanzitutto dovete tenere in considerazione il tipo di stanza che volete pavimentare, i mobili che avete scelto, le dimensioni e, ultimo ma non meno importante, l’atmosfera che volete ottenere. 

Per esempio, potreste desiderare un’atmosfera accogliente e calda per il vostro salotto, o per la cucina, mentre magari ne vorrete ottenere una più fredda e minimale per il locale bagno, e così via. 

Ma quali sono i pro e i contro delle due diverse pavimentazioni?

Innanzitutto, è bene sapere che il pavimento chiaro può risultare, talvolta, eccessivamente freddo o poco intimo, d’altro canto un pavimento con tonalità troppo scure potrebbe rendere la casa meno luminosa e accogliente. 

Indubbiamente nulla sarà fondamentale come il vostro gusto personale, nella scelta del pavimento, ma ci sono degli elementi oggettivi cui potrete prestare attenzione per decidere al meglio.

Andiamo a vederle nel dettaglio questi aspetti!

Pavimenti scuri

Arredare casa con pavimento scuro | Arredamento casa, Arredamento,  Pavimento scuro

Il pavimento scuro è sicuramente molto più impattante esteticamente, più moderno e glamour rispetto al pavimento chiaro, ma tenete in considerazione il fatto che tenderà a ridurre le dimensioni dell’ambiente in cui è inserito: è consigliabile, infatti, utilizzare pavimenti di questo tipo in stanze ampie e luminose, nelle quali il pavimento scuro non potrà che esaltare il mobilio e i colori delle pareti. 

Un’accortezza: se scegliete un pavimento con nuance scure, fate dipingere le vostre pareti con tonalità soft, chiare, magari color pastello, eleganti e fini, oppure, se volete essere più originali, optate per un contrasto netto, con colori accesi e caldi, in ogni caso meglio evitare le vie di mezzo, che smorzerebbero l’atmosfera dell’intero ambiente!

Meglio un pavimento chiaro o scuro? - Orsolini

Pavimenti chiari 

Il pavimento chiaro, al contrario del suo opposto scuro, genera un effetto ottico grazie al quale le dimensioni dell’ambiente risultano decisamente maggiori, dando un respiro più ampio anche alle stanze più piccole e sacrificate: è dunque consigliato per le case dalle dimensioni piccole o modeste, che possono trarre maggiore beneficio dall’utilizzo di un pavimento di questo tipo. 

Inoltre, il pavimento chiaro rende gli ambienti più luminosi: un’ottima strategia per le stanze poco illuminate, magari situate al piano interrato, come per esempio la maggior parte delle tavernette. 

E le pareti? 

In questo caso è bene che le pareti accendano un po’ l’ambiente, riscaldandolo, poiché spesso i pavimenti molto chiari possono rendere una stanza eccessivamente fredda: via libera dunque a tinte morbide e calde, dall’ocra al tortora, mentre sono da evitare quelle troppo chiare come il bianco, che avrebbero un impatto ininfluente sulla pavimentazione, spegnendone la luminosità.  

Ecco dunque qualche indicazione per scegliere con criterio il vostro pavimento, in modo tale da far sì che il suo abbinamento con i mobili e con l’ambiente sia armonioso e al contempo corrispondente al vostro gusto personale! 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *